Eterea Edizioni nasce con l’intento di proporre pubblicazioni di alta qualità, sia a livello materiale sia a livello di contenuti, nell’ambito dell’immaginario fantasy, con una particolare attenzione verso J.R.R. Tolkien, autore di uno dei classici della letteratura che del fantasy è stato pietra miliare: Il Signore degli Anelli.
“Immaginario” significa quindi non solo narrativa, ma anche saggistica, critica, arte, boardgame e progetti transmediali, capaci di dialogare con le nuove generazioni di lettori.

Per questo motivo siamo nati sotto l’egida dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani. Mentre l’AIST si dedica maggiormente alla divulgazione culturale, come Eterea Edizioni ci occupiamo degli aspetti operativi della realizzazione di progetti e alla loro commercializzazione.

Le nostre competenze sono fortemente sviluppate in questo campo; abbiamo sulle spalle un’ormai pluriennale esperienza, maturata anche grazie alla collaborazione con l’AIST: vogliamo proporre al pubblico opere che permettano di divulgare una conoscenza accurata, che parta da una solida base filologica.
Il principale obiettivo è quindi la realizzazione di opere editoriali di alta qualità da presentare al mercato e agli eventi di settore, sia prettamente letterari che dedicati al mondo dei comics e del gaming in tutte le sue forme, che andranno dagli artbook e dai portfolio degli artisti che collaborano con noi, alle novità editoriali nel campo della saggistica, della narrativa e non solo. Perciò, la nostra attività contribuisce anche alla crescita e alla valorizzazione degli artisti e degli autori che decideranno di collaborare con noi.
A questo si affianca l’attività di service editoriale altamente specializzato nel genere fantasy, sia per la narrativa che per la saggistica.

L’anima di Eterea Edizioni è internazionale: vogliamo creare dialogo tra i diversi pubblici, traducendo in italiano opere nate in altre lingue e viceversa. Spicchiamo il volo dall’Italia, che rimane il nostro primo pubblico, ma vogliamo abbracciare il mondo intero, in particolare il mercato anglo-americano, soprattutto per quanto riguarda i prodotti artistici di alta qualità, come il Calendario e gli artbook.