Pubblicato La Natura in JRR Tolkien

Passeggiando in montagna, lungo un fiume, o guardando il mare dopo aver letto Lo Hobbit o Il Signore degli Anelli, ci accorgiamo che la natura ha un aspetto nuovo. Perché Tolkien non si limita a parlare di “fiori” e “alberi”, ma ne cita i nomi, nel solco di una tradizione letteraria in cui il paesaggio più che uno sfondo rappresenta un personaggio.
Nonostante il mondo immaginario di JRR Tolkien sia pieno di creature fantastiche (Baccadoro, Aragne, Barbalbero), gli ambienti naturali sono davvero “reali” e richiamano il nostro mondo: i giardini di Gondor somigliano a quelli italiani, le Morte Paludi ricordano le Fiandre della Grande Guerra. Così Il Signore degli Anelli mette in guardia da un’industrializzazione sfrenata – una sensibilità divenuta determinante proprio negli ultimi anni. Questo volume vuole illustrare come il viaggio nella Terra di Mezzo sia la ricerca di un equilibrio con la natura. Leggere Il Signore degli Anelli in questa prospettiva farà apprezzare ancor di più l’impegno concreto per un mondo migliore.

La Natura della Terra di Mezzo (Eterea Edizioni 2021)

Il volume Paesaggi della Terra di Mezzo – La natura nelle opere di J.R.R. Tolkien, curato da Roberto Arduini e Cecilia Barella (20 euro, splendida illustrazione di copertina di Ivan Cavini) costituisce un vero e proprio viaggio nella Terra di Mezzo, alla scoperta dei diversi habitat naturali, della flora e della fauna. È stato approfondito anche l’aspetto iconografico dell’opera di Tolkien, con l’inserimento di illustrazioni in bianco e nero specifiche da grandi erbari. Il libro è corredato da una nutrita bibliografia ragionata sul tema della natura nelle opere dell’autore inglese.

DATI ESSENZIALI
Titolo: Paesaggi della Terra di Mezzo. La natura nelle opere di J.R.R. Tolkien
Curatore: Cecilia Barella e Roberto Arduini
Consulenza: Norbert Spina
Pagine: 266
Editore: Eterea Edizioni
Formato: Copertina in brossura
ISBN:  9788832069136
Prima edizione: giugno 2021

Pubblicate le fiabe di Lang

Luglio 11, 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *